Assegno di Ricollocazione: chi può chiederlo
Giugno 14, 2018
Assegno di Ricollocazione: le FAQ
Giugno 14, 2018

Assegno di Ricollocazione: come richiederlo

Assegno di Ricollocazione: come richiederlo

 

Allo scadere del quarto mese di il percettore NASpI matura il diritto a richiedere l’assegno di ricollocazione.

Il potenziale destinatario può rivolgersi allo studio Cefaro per attivare tutta la procedura che va dalla richiesta fino alla definizione del programma di ricerca intensiva (PRI) che punta a trovare una occupazione attraverso l’assistenza alla persona e il suo tutoraggio per la ricerca attiva del lavoro e contemporaneamente attraverso l’attività del soggetto erogatore nella ricerca di opportunità occupazionali.

Dopo il primo appuntamento sarà elaborato il “programma di ricerca intensiva” che dovrà essere sottoscritto da entrambe le parti (percettore NASpI e tutor).

Dalla data dello svolgimento del primo appuntamento verrà avviato il servizio di assistenza intensiva nella ricerca del lavoro, che dura 180 giorni eventualmente prorogabili di ulteriori 180 giorni.

Il soggetto disoccupato è tenuto a partecipare agli incontri e alle attività concordati e ad accettare l’offerta congrua di lavoro; in caso contrario verranno applicate le dovute sanzioni che vanno da una prima riduzione fino alla perdita totale della prestazione di sostegno al reddito.

Per richiedere l’assegno di ricollocazione clicca qui se hai già le credenziali ANPAL oppure per chiederle di nuove.

 

 

Piergiorgio Cefaro
Piergiorgio Cefaro
Consulente del Lavoro iscritto all'Ordine di Roma n. 2627